Nient’altro che fantasmi di Judith Hermann

Nient'altro che fantasmi di Judith Hermann

Titolo: Nient’altro che fantasmi
Autore: Judith Hermann
Editore: Edizioni Socrates
Collana: Paesi, parole
Pagine: 214
Formato: cm 13,5 x 20,5
Legatura: Brossura
Prezzo: € 11,00
Pubblicazione: novembre 2008
ISBN: 978-88-7202-037-1

Valutazione di Libri Consigliati: da non perdere.

Dopo l’uscita di Casa estiva, più tardi, prima raccolta di racconti pubblicata in Germania nel 1998 (in Italia nel 2001 da edizioni e/o) grazie alla quale riceve la borsa di studio Hugo-Ball nel 1999 e il premio Kleist nel 2002, nel 2003 Judith Hermann si impone all’attenzione della critica internazionale con Nient’altro che fantasmi, seconda raccolta di sette racconti che fin dalle prime settimane si attesta saldamente ai primi posti della classifica in Germania, con oltre 250.000 copie vendute. Pubblicata da Edizioni Socrates nel 2005 (www.edizionisocrates.com), Nient’altro che fantasmi è una raccolta di racconti di grande intensità e spessore, che riesce a sottolineare una volta di più quanto scarsa sia l’attenzione del nostro Paese per la forma letteraria del racconto breve.

La scrittura della giovane promessa della letteratura tedesca è agile e attenta, meticolosa. Ritroviamo nelle pagine dense dei suoi racconti un’attenzione al particolare che racchiude il senso ultimo della sua scrittura, l’indagine tenace e autentica compiuta dall’autrice su se stessa e sul mondo che le appartiene. Il linguaggio colloquiale e lo stile asciutto non mancano di sottolineare con grande incisività i passaggi chiave della narrazione, avvenimenti, semplici gesti a volte che irrompono nelle dolci partiture della Hermann come fulmini a ciel sereno, mostrando al lettore quali siano le reali intenzioni dell’autrice.


Le protagoniste dei racconti della Hermann sembrano affiorare da luoghi senza passato, spesso si muovono apatiche racchiuse all’interno di un imponderabile spazio bianco; eppure sono sempre dotate d’una sensibilità altissima e acuta che segna l’azione e pervade ogni momento, la logica stessa della narrazione. Sullo sfondo di una palpabile malinconia e di una profonda sensazione di straniamento, che collegano come filo conduttore tutti i racconti della raccolta, i personaggi (tutti giovani nordeuropei) sono perennemente esposti alle imprevedibili dinamiche d’un cambiamento di prospettiva inatteso che, partendo dall’esterno, legato invariabilmente a un luogo e all’influenza che esso esercita, finisce per coinvolgere la natura intima della personalità di ognuno dei protagonisti. Ed è appunto l’ingombrante influenza dei luoghi a manifestarsi nelle pagine della Hermann, finendo per costituire una presenza aggiunta, un assieme composto da luci e rumori, paesaggi dai contorni sfumati, evidenza simbolica della mancanza e della dispersione dei rapporti umani al centro della ricerca letteraria dell’autrice.

Fra tutti, si distinguono per completezza ed efficacia i racconti Blu ghiaccio, che sospeso fra presente e passato narra dell’incontro fra quattro singole identità (due coppie, all’apparenza) sullo sfondo della luminosità irreale dell’inverno islandese, e Ruth (amiche), delicato gioco d’ombre attorno all’ambiguo e superficiale rapporto d’amicizia fra due ragazze tedesche, il cui incerto equilibrio viene scosso da una figura maschile che, come spettatore inconsapevole, si muove fra l’una e l’altra senza rappresentare nulla più che un momento di riflessione, forse un’occasione di catarsi. Una notazione è doverosa anche per Nient’altro che fantasmi, racconto che dà il titolo alla raccolta. Unico, fra gli altri, Nient’altro che fantasmi si differenzia per un percettibile senso di gioia e di speranza che in un vibrante crescendo conclude l’episodio del viaggio in America, ad Austin nel Nevada, compiuto dalla protagonista, Ellen, e dal suo futuro marito, Felix: qui incontriamo la figura maschile, estranea eppure fortemente intima, di Buddy, che da subito si propone come un’eccezione positiva fra le altre, assumendo un’inusuale valenza d’indirizzo, il ruolo di simbolica e rassicurante guida spirituale.

La prima tiratura di Nient’altro che fantasmi è quasi esaurita, ma l’ottima raccolta è tuttora disponibile agli indirizzi che segnaliamo di seguito.

Roberto Giungato per Libri Consigliati

ACQUISTA Nient’altro che fantasmi su BOL.it (in promozione 3×2) o su laFeltrinelli.it cliccando sui banner qui sotto.



Leggi anche: