ultima_droga_il_porno

“L’ultima droga” di Mark B. Castleman e Tullio DeRuvo

Mi è capitato per caso tra le mani questo libro sulla pornodipendenza e devo dire che mi ha conquistato. Lì per lì il titolo mi aveva fatto pensare a tutt’altro e non avevo idea che mi sarei ritrovata a leggere di pornografia su Internet.

I due autori sono molto qualificati, essendo ricercatori e formatori a livello internazionale, specializzati nelle relazioni umane e nello sviluppo personale e familiare.

Essi sostengono che la pornografia è una droga e, come tutte le droghe, dà dipendenza, una dipendenza procurata da sostanze chimiche che produce il nostro organismo davanti alle immagini forti del porno. A loro parere, questa ondata neurochimica sarebbe responsabile di quei crimini sessuali che sono in continuo aumento nella nostra società.

Essi sostengono fra l’altro che la diffusione online di video e foto porno viene spesso considerata nella nostra cultura come un segno di emancipazione e di liberazione da vecchi tabù. Questo modo comune di pensare, secondo gli autori, dipenderebbe dal fatto che in generale non si conoscono le conseguenze neuro-cerebrali che la visione del porno può produrre.

Questo libro, oltre ad analizzare il problema, fornisce anche le soluzioni per curare la pornodipendenza e per prevenirla, per proteggere i giovani, per affrontare i problemi che spingono uomini e donne a ricorrere al sesso virtuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *